Installare Internet Explorer (6 e 7) su Ubuntu Linux

Vi chiederete: ma che me ne faccio di Internet Explorer? Non avete tutti i torti, infatti questa guida rivolta ai web designer che necessitano anche di IE per verificare la corretta visualizzazione di un sito internet.

Ies4linux in grado di risolvere questo particolare problema. Non altro che uno script che installa varie versioni di IE (compresa la 7) servendosi di wine e cabextract.
Per prima cosa quindi bisogna installarli, aprite il terminale e date questi due comandi

sudo apt-get install wine

sudo apt-get install cabextract

A questo punto scarichiamo ed installiamo ies4linux con questi 4 comandi (da eseguire come normale utente)

wget http://www.tatanka.com.br/ies4linux/downloads/\
ies4linux-2.5beta2.tar.gz

tar zxf ies4linux-2.5beta2.tar.gz

cd ies4linux-*

./ies4linux –beta-install-ie7

A questo punto partir l’installazione e potrete scegliere quali versioni di Internet Explorer installare seguendo le indicazioni dell’interfaccia grafica.

Per disinstallare ies4linux basta semplicemente rimuovere i file. Generalmente si trovano in queste cartelle:

  • ~/.ies4linux (la cartella nascosca di ies4linux presente nella vostra home directory)
  • ~/bin (la cartella bin presente nella vostra home directory)
  • Icone del Desktop e del Menu

E se non siete web designer, state lontani da questa guida! FireFox anni luce avanti a IE… 😉

20 risposte a “Installare Internet Explorer (6 e 7) su Ubuntu Linux”

  1. sim.berto ha detto:

    Ciao, mi sono incuriosito e l’ho voluto provare.
    IE 6 funziona mentre IE 7mi sembra sia ancora una … ALPHA
    🙂
    cmq può essere utile anche a me, ultimamente nello sviluppare i siti ho trascurato di controllorare con Windoz.
    Infatti il menĂš di uno di questi sviluppato interamente con CSS l’ho visto con una “voce” a capo. (certo che è interessante sapere che lo visualizo perfettamente con firefox, epifany, opera, konqueror e credo anche safari)

  2. Max-B ha detto:

    Ottima guida!
    In effetti è una cosa sulla quale casco sempre…. su Firefox i siti sono sempre perfetti mentre su IE6 un completo disastro!
    Purtroppo una discreta fetta di persone utilizza ancora questa browser. Io comunque ho deciso che nel momento in cui la percentuale di utenti che usano Firefox supererà quelli di IE6 comincerò ad ignorarlo.

  3. Anonymous ha detto:

    Guida davvero utile! a me è servito (purtroppo) IE per accedere ad alcuni servizi online dell’universitĂ  che non supportano Firefox… mi hanno costretto a sporcare il mio dolce ubuntino con Microloff.. 🙁

  4. Alex ha detto:

    Ottima guida e argomento davvero utile e interessante per chi come me realizza siti e ha a che fare ogni giorno con i capricci di explorer. Io xò ho riscontrato dei problemi nell’installazione e se qualcuno come me si è trovato nella mia stessa situazione voglio consigliare questa guida

    http://www.tatanka.com.br/ies4linux/page/Installation:Ubuntu

    Funziona alla grande 😉

  5. Anonymous ha detto:

    Ciao, vedrò di provare questa cosa, devo accedere a un sito di una ditta che purtroppo non accetta di funzionare con Firefox, Konqueror, Mozilla, … non ho provato OPERA, ma so che con IE (da windows) funziona. Farò sapere… Grazie comunque per la guida! -SK-

  6. Anonymous ha detto:

    Anni luce non direi proprio…
    di strada ne deve fare parecchia
    ho preparato tutto un sistema per un bar con tre pc e dopo tanto lavoro di convincimento ho convinto il gestore ad usare linux.. non si paga è veloce … bla bla .. alla fine prova ad andare qui http://www.betshopitalia.com e fai una scommessa con firefox se ci riesci.. anni luce avanti non direi proprio..
    Mauro.

  7. DaniRevi ha detto:

    @ mauro

    E perchè il problema dovrebbe essere Firefox? Caso mai l’errore l’hanno fatto i realizzatori di quel sito che non lo hanno testato su tutti i browser ma solo su IE.
    A volte alcuni pezzi di codice funzionano in un modo su IE e in un altro su Firefox. Utilizzando un codice validato dal w3c questo non accade, evidentemente non è il caso del sito che hai segnalato…
    Quindi il problema non è per niente Firefox, ma l’azienda che ha fatto quel sito.

  8. onerom ha detto:

    Siccome ho in programma di passare completamente a Ubuntu (per ora lo uso partizionato assieme a win) e faccio siti, sono approdato a questo articolo.

    Sono d’accordo con quello che dice Reviglione, tuttavia suppongo che quel sito sia abbastanza datato, in quanto creazione intendo, i contenuti li ho solo intravisti. Comunque dovrebbero premiarlo tra i peggiori siti dell’universo, provate a visualizzare il codice 😀

    Riguardo a IE, fortuna l’ultimo è un pochino meno scadaloso dei suoi predecessori (finalmente la navigazione a schede!), anche se non arriverĂ  mai ai livelli di firefox o opera, i miei due browser preferiti. IE pure io lo uso solamente per testare siti, per fortuna se si segue un html pulito e css precisi – secondo gli standard del W3C – il sito risulta perfettamente compatibile; anche se lo smussamento dei caratteri nel nuovo IE che a volte può risultare gradevole, soprattutto in font tipo times ecc, è un ulteriore fastidioso cambiamento rispetto agli altri browser.

  9. alessandro ha detto:

    io ho risolto con vari hack i problemi delle immagini png e delle animazioni swf nel sito che riporto ma quando ho installato ubuntu 8.04 ho trovato le animazioni in swf con sfondo bianco invece di trasparente mentre in windows xp sp2 firefox explorer 6, 7 e 8 non mi davano problemi, su ubuntu firefox 2 3 e epiphany mi fanno vedere lo sfondo bianco…bho…

  10. rovigno ha detto:

    Grande!!
    funge bene!! uso il 6.0 sotto ubuntu con desktop modificato stile MAC!!
    complimenti per le istruzioni
    :-))

  11. CcC ha detto:

    purtroppo ie può servire a visualizzare alcuni siti in modo corretto. certo non è un difetto del firefox ma di chi fa il sito, specie quelli istituzionali

    salve a tutti

  12. speppa ha detto:

    salve!
    ma è possibile installarci java?

  13. lopito ha detto:

    ma IE6 per i programmatori web praticamente non è + da considerare in quanto sono quasi solo dei bot.

    7, 8 sicuramente si, l’8 si avvicina giĂ  + al w3c.. ma ovviamente per orgoglio mai succederĂ  al 100%

  14. GinLemon ha detto:

    Grazie per l’ottima guida.

  15. Anonimo ha detto:

    Fottete con le vostre mamme! è meglio 7evem

  16. Speppa ha detto:

    @Anonimo
    18 maggio 2010 alle 18:11

    Bwahhaahahha
    sicomeno
    in fase di installazione il seven vuole fare le partizioni come vuole lui e poi dice che non vanno bene
    ROTFL

  17. Daniele ha detto:

    L’errore che mi da quando mando l’ultimo comando è

    IEs4Linux 2 e’ stato sviluppato per versioni recenti di Wine (0.9.x). Sembra che la versione corrente sia precedente (wine-1.0.1). Si raccomanda l’aggiornamento all’ultima versione (vai al sito http://winehq.com)

  18. Marchrius ha detto:

    Per farlo funzionare bisogna installare una versione di wine non troppo aggiornata!
    Fino alla 0.9.x…

    Scaricatela da qui: http://sourceforge.net/projects/wine/files/Source/0.9.61/wine-0.9.61.tar.bz2/download

    Se avete bisogno di flex e bison date nel terminale:
    sudo apt-get install flex bison

    🙂

  19. Andrea ha detto:

    Non serve solo per i web designers, serve anche a chi deve accedere ad un server Exchange in modalità completamente compatibile per avere le funzionalità complete, specie se il server Exchange è alla versione 5.5 e quindi non supportato da Evolution e soci.

  20. thetall82 ha detto:

    Il progetto sembra non essere piĂš mantenuto. Sono riuscito a trovare la versione 2.0.5 qui: http://download.html.it/software/vedi/2603/ies4linux/

    Per farla funzionare però ho dovuto fare il downgrade di wine dalla 1.3 alla 1.0. IE6 funziona.

    Ciao ciao.