Installare crossover su Ubuntu Gutsy 7.10

Tempo fa avevo postato una lista di programmi che utilizzavo su Windows con i corrispondenti che utilizzo su Ubuntu. Nei commenti di quel post alcune persone hanno voluto evidenziare i seguenti problemi:

  • Gimp non è all’altezza di Photoshop per un uso professionale.
  • Su Linux non si può utilizzare Autocad.
  • Word, Excel e Power Point non sono compatibili al 100% con Open Office.
  • Su Linux manca un programma di impaginazione ed editoring del calibro di Indesign.



Volevo quindi segnalarvi Crossover, un programma simile a Wine che permette di installare software complessi come Photoshop e Office. Con Crossover è possibile installare molti programmi per Windows e lanciarli in una finestra di Ubuntu!

Non sarà più necessario creare una macchina virtuale con VMWare o VirtualBox per utilizzare dei programmi per Windows.

I software supportati sono molti, inclusi numerosi giochi per Windows, ecco la lista completa.

Purtroppo Crossover non è gratuito, lo potete acquistare da questa pagina al prezzo di 39 dollari.

Per provarlo potete comunque scaricare la versione Trial.

Una volta ottenuto il file .deb di Crossover, non vi resta che lanciare l’installazione facendo doppio click su di esso.

Nei prossimi post vi spiegherò come installare Photoshop 7, Office 2003, Office 2000, Dreamweaver MX, Autocad e Indesign

Restate sintonizzati! 😉

13 risposte a “Installare crossover su Ubuntu Gutsy 7.10”

  1. Shaytan ha detto:

    Puoi fare le stesse cose con Wine e senza sborsare 1 euro, il progetto CrossOver è un pò controverso perchè come molti utilizza codice aperto, Wine appunto, per creare software e rivenderlo chiuso se non sbaglio.
    Ciao

  2. DaniRevi ha detto:

    shaytan, con wine non riesci ad installare software complessi con la stessa FACILITA’ di Crossover. A meno che non sei bravo a smanettare con il terminale, ma non mi sembra il caso dell’utente medio. Con Crossover, ad esempio, installare Office 2003 è questione di pochi click da interfaccia grafica 😉

  3. sgriso ha detto:

    mi va’ di dire solo questo. e’ vero che gimp non e’ come photoshop e non c’e’ un vero e proprio programma professionale di impaginazione, ma open office senza dubbio va meglio di office (almeno non e’ quella schifezza di office..) e un programma cad migliore di autocad c’e’ e si chiama medusa (mi pare).. infine Photoshop con wine e’ piu’ che fattibile e non e’ complicato, anzi e’ crossover che a volte si impalla e tu non sai nemmeno che sta facendo..

  4. DaniRevi ha detto:

    chi si lamentava nell’altro mio post parlava di compatibilità tra office o openoffice. magari devono usare per forza office in ufficio e da casa non visualizzano alla perfezione alcuni file.

    ripeto, le guide che inserirò saranno rivolte alle persone che come loro non possono fare a meno di alcuni programmi per windows. personalmente uso sia gimp che openoffice…

  5. Guada ha detto:

    Sì ok per le guide, ma non si capisce se sei un Linux-dependent o solo un simpatizzante. Ci sono un po’ di post contraddittori se posso essere franco. Questo ne è un valido esempio, prima elenchi le alternative in Linux per le loro controparti in Windows, poi pubblichi un post riguardante l’emulazione…

    Mmh… secondo me qualche utonto ne potrebbe venire fuori confuso. Che deve fare allora? Passare a Linux perché è più bello e basta e poi continua ad usare gli stessi programmi di Windows? O il passaggio lo fa totale o altrimenti se ne può rimanere nel suo ambiente M$…

    Spero di non aver offeso nessuno, ho solo espresso la mia idea.

  6. Guada ha detto:

    @sgriso

    ehm dire che OpenOffice è meglio di Office è una vaccata bella e buona… non so se hai visto Office 2007, Writer di OO2.3 messo in confronto con Word2007 sembra Notepad…

  7. Anonymous ha detto:

    Concordo con chi dice che senso ha passare a linux, se poi lo uso per emulare windows o i suoi programmi.
    Mah

  8. DaniRevi ha detto:

    @guada

    Il vantaggio di usare Linux c’è invece. Ad esempio: perchè usare Autocad su Windows quando si può utilizzare su Linux senza il rischio di prendere un virus al giorno? E senza dover deframmentare ogni settimana?

    Poi ti ripeto, personalmente utilizzo solo Photoshop, per il resto i software open source che mi servono se la cavano egregiamente… Sono le obiezioni che ho ricevuto nell’altro mio post che mi hanno spinto a parlare di Crossover.

    Perchè magari ci sono persone che, nonostante siano affascinate dal mondo di Linux (che presenta indubbiamente notevoli vantaggi), non lo utilizzano in quanto si trovano impossibilitati ad utilizzare alcuni software come Autocad..

    Con le guide che pubblicherò prossimamente spero di rendere più chiaro il messaggio che su Linux, volendo, si può fare di tutto…

  9. domi ha detto:

    Ciao ragazzi,
    avete mai provato ad importare un documento Word complesso da Office a Open Office, ad esempio con tabelle, intestazioni a piè di pagina e chi più ne ha più ne metta? Risultato: ci sono molti errori.
    Aggiungo, avete mai importato una presentazione con “animazioni diapositive” da PowerPoint a Open Office? Risultato: le animazioni le perdete e dovete impiegare il tempo necessario a rifare il lavoro da capo!
    Una cosa è importare una letterina, un’altra cosa è lavorarci seriamente e senza perdere tempo! Quindi benvengano i programmi tipo Wine e Cross Overlinux! Io faccio il ricercatore in una importante società e non ho proprio tempo da perdere con questi problemi di traduzione di formati, anche se per altro, “simulazioni di calcolo scientifico”, utilizzo spesso Linux!

  10. Anonymous ha detto:

    Non confondiamo i contesti però, nel senso: una cosa è, ad esempio, chi lavora da 10 anni con linux, gli serve quel doc fatto con office e quindi usa wine. Una cosa è il niubbo che installa linux e vuole photoshop, dreamweaver e compagnia bella, oltre ovviamente a non voler usare mai il terminale (e ce ne sono tanti). a questo punto mi chiedo perchè questa gente non se ne sta su windows che comunque, se trattato bene, è un ottimo sistema operativo.

  11. Anonymous ha detto:

    Ciao,io sono nuovo su linux…io sto cercando di imparare a lavorare col terminale ma la parte grafica mi serve,perchè purtroppo passare da windows a terminale nn è molto semplice…uno nn può passare di botto da un estremo all’altro,ci vuole un po’ di tempo.Ovvio che sono d’accordo anche io sul fatto che gli utenti che si ostinano ad usare solo la parte grafica di linux allora che usino solo windows. 🙂
    Questa è solo una mia idea
    Complimenti per il blog!!

  12. andrea ha detto:

    Tanto per aumentare la dose a chi critica selvaggiamente senza probabilmente conoscere i problemi del mondo, io uso ubuntu felicemente e a parte alcune incopatibilità di web-cam e microfono che ho mi trovo gran bene…il problema nell’emulazione non sta nei “niubbi” che non vogliono imparare, ma sta nell’ IMPOSSIBILTA’ di fare a meno di winzoz 🙁 Faccio un esempio, l’altro giorno il mio prof mi ha passato un file xlsx (excel 2007) pieno di macro e formule, io lo apro con open office e NON va nulla !! cosa fare?? riscrivo macro di calcoli idraulici(sono ing informatico e idraulica=blea) oppure faccio andare office su linux !! e qui evviva i software wine o crossover…o vmware o altri insomma !! purtroppo è così e l’utopia di avere un solo sistema operativo è lontana ! linux va meglio e se lo capissero tutti forse ci si arriverebbe prima ma … MISSION IMPOSSIBLE (x ora….)

  13. TheDarkMaster ha detto:

    CIao a tutti, innanzitutto sono un utente Linux da qualche anno ormai e so tutto della mia professione (Ingegnere Civile, Edile ed Architetto) per cui se vi va fidatevi 😉
    Autocad non va su Crossover nè su Wine, per onor di cronaca, quindi te la scordi una guida 😉
    Semplicemente NON PUO’ andare. Va solo il 2000 con un sacco di bug, una fatica bestia ed una lentezza che lo rende inutilizzabile.

    Photoshop va che è una meraviglia, meno male, perchè Gimp com’è attualmente è proprio una pietà.. non me ne vogliate, sono un professionista, Gimp non è nemmeno un giocattolo.

    Sempre per la cronaca, non esiste alcun software CAD decente per Linux, altro che Medusa, altro che LinuxCAD o peggio ancora QCad. Non esiste nulla di usabile, quanto meno per l’architettura. Niente Archicad, Allplan, niente Autocad… niente di niente. Manco Sketchup va al 100%. Lato CAD, un utente NON PUO’ semplicemente usare Linux. Per cui sono costretto a Windows nell’altra partizione, lo odio, mi fa vomitare ogni volta che lo avvio, ma non posso farci proprio nulla.

    Dico questo perchè rendersi conto che Linux sta ucciso lato CAD è importante, magari qualcuno se ne interessa… io pensavo di proporre un progetto ad un’Università, per lo sviluppo di un CAD opensource decente… presto lo proporrò a Pavia. Speriamo bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *